Vittorio Roidi

Vittorio Roidi

Romano. Laureato in Giurisprudenza (Diritto penale, Giuliano Vassalli) e superato l’esame di Procuratore legale ha lavorato per sette anni al Messaggero, come cronista. Vinto il concorso in Rai per radiotelecronista, si è dimesso dal Messaggero e ha lavorato al Giornale radio diretto da Vittorio Chesi. Poi caporedattore del Gr1 (direttore Sergio Zavoli). Nel 1980 si è dimesso dalla Rai, chiamato da Vittorio Emiliani al Messaggero. Ha fatto prima il capocronista e poi il caporedattore centrale e l’editorialista. E’ stato costretto ad andare in pensione a 55 anni per la crisi del quotidiano romano (direttore Giulio Anselmi).Presidente della Federazione nazionale della stampa (1992-1997). Segretario nazionale dell’Ordine dei giornalisti (2001-2007) Ha insegnato per molti anni presso l’Istituto al giornalismo di Urbino. Insegna Scrittura di cronaca e Etica del giornalismo presso la scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia.E’ presidente della Fondazione Murialdi Fra i suoi libri: Coltelli di carta, Newton Compton – Piccolo manuale del giornalista, Laterza - La fabbrica delle notizie, Laterza - Diritto dell’informazione, Ed. Simone - Laterza - Cattive notizie, Centro Studi Giornalistici - Giornalismo e privacy, la Sapienza – La fidanzata del presidente, Centro Studi giornalistici - Non sparate al giornalista, Centro Studi Giornalistici - Giornalisti non giudici, Rai Libri.

Tags:



I Fondatori
Comitato Organizzativo Promotore
Doc