La nostra scuola

Il progetto di una Scuola di Servizio Civico parte da un presupposto chiaro: chiunque governi una metropoli non potrà essere una persona sola al comando; sarebbe solo una  certezza di insuccesso. Un Sindaco deve avere con sé almeno cento persone dotate di competenze specifiche, di rappresentatività, di passione civica.

Questo rende necessario la creazione di un nuovo e originale  canale formativo. Una Scuola interdisciplinare, capace di aggregare e formare nel tempo professionisti della pubblica amministrazione. Una scuola capace di trasmettere e condividere competenze specifiche nei diversi settori del governament. Una scuola che sia in grado di formare cittadini che siano in grado di animare esperienze associative e di libera partecipazione civica.

Cosi nasce, da una idea di Francesco Rutelli la prima scuola italiana di Servizio Civico per formare cittadini che siano in grado di offrire un salto di qualità al servizio pubblico sia al livello politico-amministrativon che in quello tecnico-amministrativo e gestionale.

 

I nostri Obiettivi

La Scuola avrà carattere non-partisan. La sua ragione fondativa è nel dare un contributo per rovesciare le tendenze di profonda sfiducia, e dunque di indisponibilità verso il servizio pubblico, oltre che di scarsa partecipazione nello spazio pubblico per il bene collettivo. I responsabili si riservano di non ammettervi chi si sia caratterizzato per denigrazioni (hate speech), od espressioni di intolleranza e mancato rispetto per le minoranze e ogni forma di pluralismo. Nello specifico la scuola dovrà:

  • Formare giovani, accrescere competenze.
  • Una Scuola multidisciplinare per affrontare realtà complesse e integrate.
  • Offrire un contributo innovativo ed efficace per uscire da una grave crisi di fiducia, di efficacia della regia pubblica, di efficienza amministrativa, di partecipazione

 

 

Il nostro modello di lavoro

La Scuola avrà carattere non-partisan. La sua ragione fondativa è nel dare un contributo per rovesciare le tendenze di profonda sfiducia, e dunque di indisponibilità verso il servizio pubblico, oltre che di scarsa partecipazione nello spazio pubblico per il bene collettivo. I responsabili si riservano di non ammettervi chi si sia caratterizzato per denigrazioni (hate speech), od espressioni di intolleranza e mancato rispetto per le minoranze e ogni forma di pluralismo. Due i princi fondamentali:

  • sfida originale basata su motivazioni etiche e civiche, non politiche di parte. Il gruppo dei promotori.
  • Una sfida creativa basata su professionalità, motivazioni individuali, team working.

 

 

Cosa si sta realizzando

Le competenze da costruire con la Scuola saranno di carattere generale (a partire dalle basi storiche, territoriali, culturali, urbanistiche, ambientali, produttive, sociali, infrastrutturali-manutentive, statistiche relative all’area romana); di conoscenza dei principali meccanismi istituzionali, normativi, tecnico-amministrativi; nonché di approfondimento tematico-disciplinare in funzione delle propensioni di ciascuna persona. In particolare:

  • sarà rilasciato un attestato di partecipazione da parte degli enti promotori che supportano l'iniziativa.
  • saranno attivate collaborazioni con Istituzioni, Associazioni d’impresa, Albi e Ordini professionali per riconoscimento crediti formativi e stages; placement.
  • saranno attivate convenzioni di tutoraggio con le Università che supportano l'iniziativa.

 

 

Come è organizzata la nostra scuola?

l Comitato scientifico orienterà e sorveglierà impostazione generale (svolgimento del Corso e sezioni specialistiche), programmi e pubblicazioni, insegnamenti (inclusi visite e sopralluoghi), scelta dei docenti (su base sia volontaria, che professionale), selezione delle persone da formare, certificazione conclusiva. Il Comitato organizzativo sarà responsabile degli aspetti economico-finanziari e della loro totale trasparenza pubblica (a partire dal reperimento dei contributi liberali necessari alla costituzione dell’iniziativa), logistici, di dotazioni tecniche e tecnologiche e, in generale, della gestione della Scuola.

Presto saranno disponibili i nome dei componenti del nostro Comitato Scientifico e Organizzativo

Come contattarci

E’ aperta una raccolta di proposte per l’impostazione progettuale e didattica, per collaborare alle attività formative, per le forme di supporto. Per qualunque informazione è possibile contattarci tramite email all'indirizzo: segreteria@scuolaserviziocivico.it).

Contribuisci

Dai il tuo contributo per la crescita della Scuola di Servizio Civico,fai una donazione.

 

10+
Diventa Sostenitore
 

100+
Diventa Amico
 

1000+
Diventa Sponsor

 

 

Oppure puoi contribuire tramite bonifico bancario intestando la tua donazione a

Scuola di Servizio Civico - IBAN: IT67S0832703224000000010898